Proposta educativa

Un progetto di educazione parentale per lo sviluppo del potenziale umano

Premessa

Oggi in Italia è difficile poter accedere ad un progetto di educazione parentale secondaria di II° che permetta di apprendere un metodo educativo diverso da quello istituzionale ancora di stampo gentiliano perché le comunità educative libere per adolescenti sono ancora poco diffuse. Il nostro intento è di educare in modo integrato mente, corpo, cuore e anima attuando una pedagogia al servizio della vita.

Il progetto di educazione parentale di Brescia vuole essere un avamposto di luce in Italia capace di integrare il meglio del vecchio paradigma educativo con nuove modalità che sviluppino in modo individualizzato il potenziale umano.

Sarà un percorso di educazione parentale volto a sviluppare il potenziale umano di adulti, adolescenti ed insegnanti.

Un progetto pilota

Si tratta di un progetto pilota che vuole porre un seme di luce in Italia mostrando che è possibile educare con il cuore sostenendo i giovani che vogliono pensare e vivere in modo libero e creativo.

Brescia è il primo avamposto di luce in Italia a cui seguiranno altre comunità che in modo libero e spontaneo sentono di condividere gli intenti e i valori alti che muovono il progetto.

Vogliamo creare una rete di comunità educanti che agiscono insieme cooperando per il bene dei ragazzi e di madre terra.

Tutti coloro che risuonano con il progetto possono partecipare dando il proprio supporto ideativo e condividendo risorse ed esperienze.

Per noi il rispetto delle diversità è fondamentale ma chiediamo un allineamento di valori che sarà possibile nel dialogo, confronto ed incontro durante il percorso formativo che partirà a ottobre 2021.

Tutti coloro che vogliono fare rete sono invitati a partecipare a questa preziosa occasione di scambio e contaminazione di idee, sogni e pratiche per unire le forze e realizzare concretamente avamposti di nuova pedagogia.

A chi si rivolge

Studenti, insegnanti e genitori che desiderano fare un’esperienza educativa nuova caratterizzata dalla passione per la conoscenza, il fare esperienza.

Cosa è l'Educazione Parentale

L’Educazione Parentale (o homeschooling) così come ampiamente descritto sul sito del MIUR consiste nella scelta genitoriale di assolvere e organizzare in ambito famigliare il diritto-dovere di istruire i propri figli.

Il Sistema scolastico non è l'unica via per istruire i figli.

Infatti non c'è nessun obbligo di esserne parte (essere iscritti) e, se ci fosse, sarebbe incostituzionale, visto che il sistema scolastico esiste entro le norme costituzionali e nella Costituzione Italiana è chiaro che è tutelato il diritto dei genitori di scegliere il tipo di istruzione da impartire ai propri figli.

La Costituzione obbliga lo Stato a mettere "a disposizione" il sistema scolastico, non di imporlo.

In altre parole, al fine di garantire l’assolvimento dell’obbligo di istruzione, le famiglie italiane possono scegliere di educare i propri figli a casa, senza mandarli a scuola. Questo può avvenire in diversi modi: personalmente, tramite corsi online, con l'aiuto di tutor esterni, in gruppo, da autodidatti, ecc.

Ciascuna famiglia dunque è libera di praticare l'istruzione parentale a modo proprio fermo restando l'assunzione da parte dei genitori della piena e diretta responsabilità dell'educazione dei figli.

L'istruzione parentale può coprire tutto il percorso di studi dalle scuole primarie fino al termine dell'obbligo di istruzione.

Per maggiori informazioni compilate il modulo.